Paga Base, Scatti d'Anzianità etc...

Gli Elementi della Retribuzione

Generalmente posizionati sotto ai dati del dipendente vi sono diversi rettangoli contenenti cifre che corrispondono all'ammontare della retribuzione diretta, ovvero il denaro ottenuto dal lavoratore a compenso della sua prestazione.
Le distinte componenti fisse che danno l'ammontare della retribuzione diretta sono:

Navigare Facile

  • La Paga Base Contrattuale corrisponde al salario minimo determinato sulla base dei parametri stabiliti dal Contratto Nazionale di Categoria (CCNL) e della qualifica del dipendente.
  • La Contingenza è l'indennità meglio conosciuta col nome di scala mobile, la quale è stata abolita alla fine del 1991. Da ciò consegue che non sia attualmente previsto l'adeguamento dei salari al costo della vita e l'ammontare della contingenza sia rimasto fermo nel tempo. Al giorno d'oggi è frequente la pratica di sommare direttamente la voce relativa alla contingenza a quella della paga base, indicando tale risultato come paga base conglobata.
  • L'EDR è l'acronimo di Elemento Distinto della Retribuzione, ovvero la cifra pari a 10,33 euro che percepiscono tutti i lavoratori, a prescindere dal loro contratto e dalla qualifica ottenuta. Alle volte anche questo elemento, come la contingenza, è inglobato nella voce relativa alla paga base conglobata.
  • Il Terzo Elemento è l'importo nato dalla contrattazione sindacale a livello provinciale e regionale, pertanto ha valori difformi nelle diverse aree geografiche del nostro paese.

Food

  • Gli Scatti d'Anzianità rappresentano gli aumenti di stipendio derivanti dalla maturazione degli anni di servizio presso la medesima azienda. L'ammontare dell'aumento e la frequenza temporale in base alla quale si verifica lo scatto d'anzianità variano in base alla propria qualifica ed ai parametri stabiliti dal Contratto Nazionale di Lavoro che disciplina il proprio settore d'appartenenza.
  • Il Superminimo si potrebbe definire l'aumento ad personam, erogato ad un lavoratore sulla base di un accordo individuale col proprio datore di lavoro. Tale aumento rispetto alla paga base contrattuale può essere frutto di un riconoscimento avvenuto nel corso del rapporto di lavoro, oppure essere stabilito fin dal momento dell'assunzione.

Abbiamo visto le principali voci fisse inerenti la retribuzione diretta. Ricordiamo, tuttavia, che in busta paga possono apparire anche elementi variabili di mese in mese, come ad esempio gli straordinari, le giornate di lavoro festivo, gli assegni familiari, le indennità etc...